E’ bella anche se un po’ bassetta. Dolce anche se fa la voce grossa. Elegante anche se muscolosa. Il progetto Audi Le Mans Quattro del 2003 (già ampiamente testato da noi GT4 players…), prende vita con la “R8”. Nel 2007 infatti il bel V10 Lambo Gallardo già presente (depotenziato a 450 cv) sull’ammiraglia S8, ruggirà con tutti i suoi 610 cv (potenza raggiunta grazie all’iniezione diretta del carburante e ai 2 turbocompressori), nel corpo della bella signora degli anelli. Un’anima di fuoco per un temperamento davvero irascibile: 3.7 sullo zero-cento, 10.8 per i duecento e una top speed dichiarata di oltre 345 Km/h.

PicFetch-pigmotel.jpg

PicFetch-1-pigmotel.jpg

PicFetch-2-pigmotel.jpg

audi_le_mans_quattro_27279-pigmotel.jpg
Cambio sequenziale a 6 rapporti, sospensioni figlie uniche mantenute e viziate dalle vittorie alla 24 Ore di Le Mans di mamma R8 “racing” (imperdibile questa garetta in salita: http://www.youtube.com/watch?v=512fDAilYqI), con sistema di risposta “attivo” ad azione elettrica, in luogo della più classica tipologia ad olio.

Video test prototipi + o – camuffati sorpresi su strada negli USA:
http://videos.streetfire.net/video/e969fdcb-e95e-4d5d-981f-982500fffd84.htm 

Per una indigestione di altri video R8 (anche in versione Racing):

http://www.youtube.com/results?search_query=audi+r8&search=Search 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.