04122005_1 copia.jpg

Strani incontri per le strade di Verona di notte. Questa insolita installazione ad opera di qualche misterioso, bontempone, inconsapevole artista, l’ho ritratta col cellulare in funzione “night” senza flash, la scorsa estate. Una notte calda e afosa, all’uscita di un bar affollato. E nessuno, dico nessuno degli avventori che nota un manichino mutilato così ben sistemato sulla panchina del parchetto antistante il locale. Bianco come la  luna piena che lo illumina. Compostamente seduto, senza testa, con un solo braccio e una gamba, come uno spettro accaldato stanato da qualche inferno dalla bava di vento che mai sarebbe arrivata.

19 thoughts on “Miraggio di una notte di mezza estate?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.