LAMIAVITA1-pigmotel.jpg

Come previsto, non ce l’ha fatta. Anzi, ce l’ha fatta! Perché sapevamo tutti che prima o poi gli sarebbe scappata. Al vecchio Cecche, che da presunto molestatore a osannato pescatore ha voluto puntare ancora più in alto, addirittura al cielo. Pronunciando la fatidica esclamazione che in Italia vale come espulsione immediata, scomunica irrevocabile, gogna. Peccato che, sempre come previsto, era già tutto previsto. Il ragazzone era infatti sotto contratto a tempo determinato. Come dire che mamma Rai se lo sarebbe tenuto sull’isola, stipendiato, per 2, 3 settimane. Ma malgrado le ripetute rinunce, esplicitamente comunicate in diretta televisiva dal Cecche, zia Simona ha sempre sviato gli annunciati abbandoni catalogandoli come colpi di testa da non prendere nemmeno in considerazione. Trattato come un bambino incapace di intendere le cose dei grandi. Perché la produzione non prevedeva il grande, improvviso share suscitato dall’attore picchiatello. E allora eccolo lì, prigioniero di una trasmissione, a mangiar cocchi con una schedina convinta e una pornodiva redenta. Vittima di un rapimento non dichiarato ai molti ma evidente ai pochi. La chiave del carceriere di via Mazzini, il Cecche ce l’ha. Qui sta il punto. E’ la bestemmia, sì, quella che ti silura a metà frase, quella dell’esilio di Mastelloni, quella del marchio a fuoco sul baffo. Quella delle nonne di paese che dalla poltrona massaggiante si catapultano al telefono per assaltare il centralino Rai con ferocia da crociati. Era o non era un gioco? Bene, il protagonista ha pronunciato la password per il game over. Amen.

Ricordiamolo, il Cecche:

NOME: Massimo Ceccherini
DATA DI NASCITA: 1965
PROFESSIONE: Attore, Regista, Sceneggiatore

I film come attore:
(2006) Io e Napoleone
(2005) Ti amo in tutte le lingue del mondo – Frate
(2005) Tutti all’attacco – Max Bernabei
(2003) La mia vita a stelle e strisce – Lando
(2001) Il principe e il pirata – Gimondi
(2000) A ruota libera – Zia
(2000) Faccia di Picasso – Ceccherini
(1999) Lucignolo – Lucio
(1998) Viola bacia tutti – Max
(1997) Fuochi d’artificio – Germano
(1996) Ritorno a casa Gori – Danilo
(1996) Il ciclone – Libero Guarini
(1996) Albergo Roma –
(1995) Il grande Fausto (mini-serie Tv) –
(1995) I laureati – Pino
(1994) Cari fottutissimi amici – Marlini
(1994) S.P.Q.R. 2000 e 1/2 anni fa – Tipo toscano
(1993) Bonus malus –
(1992) Amami –
(1991) Zitti e mosca – Kinder
(1990) Benvenuti in casa Gori – Danilo

Come regista:
(2003) La mia vita a stelle e strisce
(2000) Faccia di Picasso
(1999) Lucignolo

Come sceneggiatore:
(2003) La mia vita a stelle e strisce
(2000) Faccia di Picasso
(1999) Lucignolo
Senza dimenticare l’esilarante Pinocchio teatrale con Paci e Monni. Un cult immancabile nella vostra dvdteca. Parola di Doc.

2 thoughts on “Cocco d##!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.