Immagine anteprima YouTube
On air in questi giorni sulle emittenti nazionali italiane uno spot tanto casto nel girato quanto scabroso nei contenuti. Pubblicizza “l’anello stimolante con azione vibrante” Durex Play, articolo da sexy shop improvvisamente trasmesso tra annunci di panettoni e giocattoli, con una veste buonista da idea regalo adatta alle coppie di innamorati, manco fosse un innocuo brillantino. Per di più regalato in un romantico ristorante, a tavola, dentro a un piatto.

PLAY.jpg

Nel sito della Durex si definisce come “l’anello stimolante studiato per offrire fino a 20 minuti di divertimento e vibrante piacere ad entrambi i partner”. Casomai non si fosse capito, “Play può essere acceso e spento quante volte desideri, è utilizzabile con o senza profilattico ed è monouso”. 7 euro. Che, facendo due conti molto cauti, son minimo 80/100 euro al mese per una coppia da 3/4 rapporti settimanali. Un millino all’anno. Un consiglio: se siete senza sigarette consumate il vostro rapporto dopo le 21 perché prima, in Italia, non si fuma. E’ la legge. La stessa che manda in onda lo spot pubblicitario di un anello cazzovaginale in piena fascia protetta tv.

istruzioni d’uso complete

28 thoughts on “L’anello di congiunzione tra l’uomo e la donna

  1. Aspetta che al Moige capiscano a cosa serve… secondo me non ci sono ancora arrivati, per quello non hanno ancora protestato!

  2. Ma siamo proprio indietro se ancora ci si scandalizza per queste cose!!!
    che sarà mai un gioco erotico fatto da due persone che si amano?!?
    non si fa del male a nessuno…piuttosto scandalizziamoci delle tragiche notizie che quotidianamente i nostri telegiornali sono costretti a mostrare!
    Finalmente se ne parla davvero del sesso!!!!

  3. E chi si scandalizza? Leggi bene, qui ci si scandalizza per gli automatici che non ti danno le siga prima delle 9 di sera mica per un cock ring vibrante (roba anni settanta) venduto in TV (anche se la fascia “protetta” andrebbe garantita, se non altro per evitare le domandine delle sorelline minori a tavola…)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.