Heroes

Mi ispirano, mi aspirano. Uomini e donne che con le loro imprese hanno conquistato un posto in prima fila nell’olimpo degli immortali. Superuomini e superdonne con superpoteri (intesi come talenti, siano essi artistici o intesi come “abilità” eccezionali, o ancora come “impegno” speso nell’arco di una vita in nome di un ideale). Per motivi di spazio server ancora una volta quella che segue è solo una selezionatissima rappresentanza di questa elite alla quale va la mia ammirazione, il mio rispetto e, perché no, la mia amicizia a senso unico (mi piace pensare che l’avrebbero ricambiata).

1209_clip_image002_0000
Colin. To add speed add lightness. Il coraggio di “smontare” una macchina da ogni inutilità, rinunciando alla corsa alla potenza in nome di una sostenibile leggerezza: quella dell’essenzialità, del “minimal” sotto il cofano (e poi trasferito anche ai suoi corpi del reato). Della serie pochi cavalli ma di razza.
U0sSh
David. Visionario ritrattista dei mostri della notte, rallentando il ritmo fino a sospenderlo come in un sogno. Stiloso e ultramoderno, raffinatissimo cacciatore di bellezza.
The-People-Vs-Larry-Flynt-cover
Un guerriero, un innovatore. Nessuna nobile causa, solo un’idea da difendere: quella della libertà di espressione nell’America bacchettona (attraverso il suo Hustler). Martire istrionico magnificamente interpretato da Woody Harrelson in Larry Flynt-Oltre lo scandalo
howard_hughes.jpg
Personaggione. Wikipedia lo riassume come “imprenditore, regista, aviatore, produttore cinematografico” ma, credetemi, un blog dedicato non basterebbe nemmeno ad accennare alle sue imprese. E alle loro conseguenze sul “sistema”. Un buon inizio (lo è stato anche per me) è guardare The Aviator (di Caprio interpretava proprio l’eccentrico Howard Hughes), per poi documentarsi meglio leggendo la sua biografia ufficiale scritta da Michael Drosnin. Eccentrico milionario, visionario, romantico gentiluomo capace di conquistare la stella più brillante di Hollywood (Catherine Hepburn, che poi, molto signorilmente, salvò dallo scandalo ai primi rumors della sua relazione con l’adultero Spencer Tracy, un atto di amore che “sorvola” le contingenze innalzandolo alla stratosfera degli ordini sociali). Di mettere nel suo libro paga Nixon, di frequentare i peggiori di Las Vegas, di fondare la TWA dichiarando guerra alla colossale Pan Am, di dar vita a proprie spese al più costoso film di battaglie aeree dell’epoca (Hell’s angels), di disegnare e costruire l’aereo più grande del mondo (l’Hercules, primato imbattuto fino al lancio, 40 anni dopo, di un gigante russo da 106m di apertura alare). Di gestire autonomamente la propria difesa nei maxiprocessi che l’hanno visto imputato. Di sopravvivere allo schianto di un aereo ultraveloce (che come sempre testava personalmente, “un altro giro” sembra abbia detto a quelli a terra che lo supplicavano di rientrare avendo poca benzina nel serbatoio) ma di perdere la più invincibile delle battaglie: quella contro se stesso. Contro demoni alti fino al suo cielo di stupidi Hell’s Angels.
449senna_61.jpg
1° maggio 1994. Pasqua greca. Dopo due giorni di continui avvertimenti dal Cielo, il grande Ayrton si immola al Tamburello come un agnello che toglie i peccati del tondo (quel maledetto volante modificato alla buona). Tante ipotesi, tante teorie ma resta un giallo, come il colore del suo casco.
tazio.jpg
Il Nivola, il mantovano volante… Tazio Nuvolari ha inventato il controsterzo. Ad una Mille Miglia ha spento i fari nella notte per sorprendere il primo giusto al traguardo. Ad un’altra ha guidato maneggiando una chiave inglese agganciata al piantone dello sterzo in panne. E da D’Annunzio ha ricevuto in omaggio una tartaruga con queste parole: “all’uomo più veloce del mondo, l’animale più lento”.

354de61df73a75d8ed5b976f29a1d53d POD-Picasso-102510 f89197fdfea46fa295272544e5b3c76f keith-haring1 images-9 Dr_Ing_Ferdinand_Porsche-mit_VW_am_Fuscher_Törl tumblr_me7o7uRBFF1rovfcgo4_1280 salvador-dali-620x516 CCpuM8RWMAAdMbr il-regista-stanley-kubrick-jack-nicholson-e-shelley-duvall-sul-set-di-shining-6207 charles-bukowski getimage_aspx

johnny-cash l43-elvis-presley-120816114155_big

 

alfred-hitchcock-2091358-1050x699
Macchètelodicoaffà, così va il mondo sembra dirci zio Alfred.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.